Venerdì 15 Dicembre 2017
partenza-iditarod-2013_02
Pubblicato il 28 febbraio 2013 da Marco Berni 0

Berni assaggia l’Iditarod – Bruciati i primi 210 chilometri

Dall’articolo pubblicato sul Bresciaoggi il 28 Febbraio 2013

Marco Berni sta attraversando l’Alaska da est a ovest. L’atleta estremo di Monticelli Brusati, ristoratore di professione, ma pioniere per passione, ha superato il tratto iniziale dell’Iditarod Trail Invitational.
Il franciacortino, unico bresciano in gara, punta al mitico traguardo di Nome, distante 1770 km dalla partenza avvenuta a Knik Lake domenica scorsa.

Intanto, nei primi tre giorni di competizione(che non prevede tappe, bensì rari e piccoli villaggi adibiti a check point dove poter sostare), Berni ha camminato per 210 chilometri toccando tre stazioni di rilevamento sulle 23 totali previste sull’intero percorso. E’ passato da Yentna, check point numero uno, circa 24 ore dopo il via, quando 92 chilometri erano già alle sue spalle tra colline boschive, laghi e fiumi ghiacciati.
Poi, nella mattinata americana di martedì, si è fermato al secondo villaggio, Skwentna, coprendo altri 53 km. Infine, ieri, è arrivato al terzo rilevamento di Finger Lake dopo altri 65 km di lievi pendii. Con 16 gradi sottozero, il runner si è riposato e rifornito, quindi è ripartito verso Puntilla. Ad aspettarlo, uno dei tratti più esigenti: i 56 km che lo separano dal Rainy Pass, il temibile passo situato a 1300 metri d’altitudine.

Il tempo non dovrebbe giocare brutti scherzi per il momento; anche per oggi sono previsti clima nuvoloso e temperature comprese fra i -14° e i 4° sottozero. Proprio grazie al meteo ideale, per così dire, la gara si sta rivelando assai veloce soprattutto per i biker (altra categoria ammessa, insieme agli sciatori di fondo), che possono sfruttare il fondo compatto del trail. Il ciclista americano Jay Petervary, infatti, ha già raggiunta la meta intermedia, ma per lui definitva, di McGrath (560 km) col tempo record di 2 giorni e 19 ore.

Anche la coppia a pedali formata da Sebastiano Favaro e Ausilia Vistarini, fidanzati veneti, sta disputando un’ottima prova: sono a Puntilla. La classifica è una graduatoria superflua per una simile prova. Tra gli 8 runner diretti a Nome, è primo il veterano Tim Hewitt.
Al quarto posto, c’è Marco, la cui impresa è aggiornata su www.marcoberni.com

Scarica la rassegna stampa completa!

Nessun commento

Lascia un commento

Articoli simili